Meet us at the ESPEN Congress in Milan, 7–10 September!

Logo TauroLock Logo TauroPharm

Efficacia antimicrobica

delle soluzioni lock TauroLock™

  • TauroLock™ si è dimostrato efficace contro una vasta gamma di batteri e funghi (compresi MRSA e VRE).
  • TauroLock™ non è un antibiotico - non è stata osservata alcuna resistenza batterica.
  • TauroLock™ previene la colonizzazione dei cateteri a livello planctonico così come lo sviluppo del biofilm all'interno dei cateteri.

TauroLock™ elimina batteri e funghi entro due ore – un lasso di tempo disponibile tra due sessioni di trattamento.


L'efficacia antimicrobica delle soluzioni TauroLock™ riduce significativamente l’incidenza di infezione nei dispositivi di accesso per oncologia, dialisi e nutrizione parenterale.

Studi sull'efficacia antimicrobica

Studio di Torres-Viera et al.

"In vitro, l'agente antimicrobico taurolidina ha inibito praticamente tutti i batteri testati, compresi gli enterococchi resistenti alla vancomicina, gli stafilococchi resistenti all'oxacillina e lo Stenotrophomonas maltophilia, a concentrazioni tra 250 e 2.000 mg/ml. La taurolidina non è stata efficace nell'endocardite sperimentale. Mentre sembra improbabile che questo antimicrobico sia utile per la terapia sistemica, la sua attività battericida e i casi di resistenza trovati (<10⁻⁹) sono indicatori favorevoli per il suo possibile sviluppo ad uso topico".

Studio di Hogan et al.

"...Gli antisettici etanolo e Taurolock si sono dimostrati più efficaci nell'inattivare il biofilm; ciò era evidente verso tutti gli stadi di biofilm investigati..."

Studio di Solomon et al.

"...La soluzione T-C-H ha ridotto la necessità di trombolisi rispetto alla soluzione T-C (hazard ratio, 0,2; 95%CI: 0,06, 0,5; p < 0,001) e non

era significativamente diversa dall'eparina 5000 U⁄ ml (hazard ratio, 1,4; 95%CI: 0,5, 3,9; p = 0,5)..."

Studio di Winnicki et al.

"...Perciò, l'uso di soluzioni lock del catetere a base di taurolidina contenenti eparina e urochinasi ha ridotto significativamente le complicanze legate ai cateteri tunnellizzati da emodialisi rispetto alla soluzione di citrato al quattro per cento ed è stato complessivamente più vantaggioso in termini di costo-beneficio…”

Meta-analisi di Wouters et al.

"... La taurolidina era la più efficace CLS nei pazienti in HPN per la prevenzione delle CRBSI. Suggeriamo di discutere con i pazienti i benefici ed i rischi quando cominciano con la taurolidina, specialmente nei pazienti che sono considerati a più alto rischio di CRBSI.”

Per richieste personali, potete anche contattarci per telefono o via e-mail.

I nostri distributori internazionali con sede in più di 50 paesi sono felici di offrire supporto ASAP.

TauroPharm

Newsletter

We'll keep you posted on upcoming events, free download materials, and research insights.